Privacy Policy

Domenica 20 ottobre ore 10,30,  davanti la Chiesa di San Saba in piazza Gian Lorenzo Bernini n. 20

Quota di partecipazione: € 11,00 comprensivo di servizio di radiocuffie e visita

Termine ultimo di prenotazione: venerdì 18 ottobre ore 13,00

Condurrà la visita Laura Angelelli, storica dell’arte e guida turistica autorizzata

Silenzioso e recondito, adagiato sull’altura del Piccolo Aventino, il rione San Saba e’un luogo che sorprende per la sua bellezza e per la sua atmosfera raccolta, intima, familiare: Piazza Bernini, il cuore del rione, sembra ancora quella di inizio secolo, con gli alberi a farle da ombra, le fontanelle a rinfrescare l’aria e con la scuola elementare e le casette in mattoni che le fanno da contorno.

E’ stato proprio questo il primo intervento urbanistico dell’IACP, l’Istituto Case Popolari, destinato alla piccola borghesia impiegatizia e progettato, a partire dal 1907, da Quadrio Pirani, talentuoso architetto che in seguito creerà le architetture di via Tagliamento e piazza Mazzini.
Con uno stile decorativo semplice eppure raffinato, i caseggiati moderni di inizio Novecento dialogano armoniosamente con la Chiesa medievale di San Saba eretta nell’Ottavo secolo da un gruppo di eremiti gerosolimitani in omaggio all’omonimo Santo.
La basilica di San Saba, per secoli l’unica presenza abitata dell’intera area, divenne nel medioevo un importante centro di diplomazia per i rapporti con il cristianesimo orientale ed è oggi il risultato di più interventi nei secoli. Ospita al suo interno affreschi che vanno dal XIII secolo al manierismo tardocinquecentesco: tra essi spicca un delizioso brano pittorico del tardo Duecento che narra del miracolo di “San Nicola e le tre zitelle”. Inoltre la chiesa presenta l’insolita struttura di una “quarta navata” che in realtà un tempo era un portico adiacente la chiesa.
Passeggeremo per le strade del rione, silenziose e ricche di vegetazione, ammirando i particolari decorativi dei caseggiati e raccontandone la storia.

 

PRENOTA l’EVENTO